certificato medico costo e obbligo

Certificato medico sportivo: è o non è obbligatorio?

Quando per l’attività sportiva è necessario il certificato medico

L’iscrizione in centri fitness e palestre fa sorgere sempre il dubbio sul quando sia obbligatorio il certificato medico sportivo, se ogni tipologia di attività fisica lo richiede e se sia a pagamento o gratuito. Vediamo quindi cosa prevedono le “Linee guida di indirizzo in materia di certificati medici per l’attività sportiva non agonistica” del Ministero della Salute e le successive note esplicative.I decreti a riguardo fanno chiarezza sui soggetti che devono presentare il certificato medico, su chi ha l’autorizzazione a rilasciarlo e sui casi in cui il rilascio è gratuito o a pagamento.

Quando il certificato medico sportivo è obbligatorio e quando no

L’obbligo del certifico medico scaturisce dalla tipologia di attività fisico-sportiva che si vuole intraprendere. Il Ministero della Salute distingue 3 tipologie differenti:

  1. Attività ludico-motoria: il certificato medico sportivo non è obbligatorio

Chiunque voglia iscriversi in palestra o in piscina, praticare un’attività individuale o collettiva, e non è tesserato a Federazioni sportive nazionali o a enti di promozione sportiva riconosciuta dal Coni, non ha l’obbligo del certifico medico. Talvolta però, la palestra o il centro sportivo può suggerire di presentarlo a fini assicurativi da eventuali infortuni.

  1. Attività non agonistica: il certificato medico sportivo è obbligatorio

Chiunque decida di praticare uno sport presso un ente/organizzazione CONI o riconosciuta dal CONI come CSI, PGS, UISP, CUSI; presso società sportive affiliate alle Federazioni sportive nazionali come FIGC, FIN, FIT, FIPAV; praticare discipline associate FASI come l’arrampicata sportiva o presso gli organi scolastici nell’ambito delle attività parascolastiche, ha l’obbligo di presentare il certifico medico.

  1. Attività agonistica: il certificato medico sportivo è obbligatorio

Chiunque pratichi uno sport e allenamenti con finalità di partecipazione a gare e incontri agonistici, ha l’obbligo di un certificato medico sportivo con specifica per attività agonistica.

Chi può rilasciare il certificato medico e quanto costa

Un certificato medico sportivo per attività ludico-motoria (detto anche certificato di sana e robusta costituzione) può essere rilasciato dal proprio medico di famiglia o pediatra.
Il certificato medico sportivo per attività sportive non agonistiche può essere rilasciato dal proprio medico di famiglia o pediatra, da uno specialista di medicina sportiva e, a differenza del certificato per un’attività ludico-motoria, viene rilasciato solo a seguito di una anamnesi ed esame obiettivo, misurazione della pressione e elettrocardiogramma a riposo.
Il certificato medico sportivo agonistico può essere rilasciato solo da uno specialista di medicina dello sport e prevede esami approfonditi quali spirometria, esame delle urine, test visivo e elettrocardiogramma sotto sforzo che comprovino l’idoneità della persona alla pratica di uno sport a livello agonistico.
In tutti i casi il costo del certificato medico non è fisso e varia da regione a regione e ha validità di un anno. Qui le specifiche del certificato medico costo e prenotazioni presso il Medico dello sport del Centro Medico i Mulini.