Angiologia

Di che cosa si occupa l'Angiologo?

L’angiologia è quella branca della Medicina che si occupa di studiare l’anatomia e le patologie che colpiscono i vasi sanguigni e linfatici. L’angiologo è lo specialista in angiologia e si occupa, appunto, dello studio della struttura, delle funzioni e delle malattie dei vasi sanguigni e linfatici. I vasi sanguigni sono quelle strutture anatomiche simili a tubi di vario calibro, all’interno delle quali scorre il sangue: sangue ricco di nutrienti e di ossigeno(sangue arterioso) dal cuore alla periferia; sangue povero di ossigeno, di nutrienti e ricco di scorie metaboliche (sangue venoso) dalla periferia al cuore. Una corretta circolazione sanguigna nelle sue due componenti (arteriosa e venosa) è essenziale per il corretto funzionamento dei vari organi ed apparati.

In che cosa consiste una visita Angiologica?

Il punto di partenza della visita angiologica è rappresentato dal colloquio con il paziente, finalizzato alla ricostruzione della sua storia clinica, dei sintomi e segni clinici da lui avvertiti (anamnesi personale), e delle informazioni cliniche relative ai suoi famigliari (anamnesi famigliare). Di particolare rilevanza è l’indagine dei fattori di rischio che possono causare patologie a carico del distretto vascolare (fumo di sigaretta, ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, obesità, diabete mellito, immobilità prolungata, patologie autoimmuni, patologie che si associano ad un’alterazione della coagulazione del sangue etc) Quindi si procede alla “visita” del paziente (l’esame obbiettivo), con la valutazione delle condizioni generali del paziente e l’esecuzione dei specifiche manovre semeiologiche che aiutano a mettere in evidenza l’eventuale alterazione vascolare presente.  Formulato il sospetto diagnostico, il passo successivo è rappresentato dalla prescrizione degli specifici esami di laboratorio e dall’esecuzione degli esami strumentali, in particolare lo studio ecografico (Doppler o Color-Doppler) dei vasi sanguigni (ecocolor-Doppler dei tronchi sovra-aortici; ecocolor-doppler dei vasi arteriosi e/o venosi degli arti superiori e/o inferiori; studio ecocolor-doppler dei vasi sanguigni dell’addome etc).

Quali sono le principali patologie di competenza dell'Angiologo

Le principali patologie a carico del sistema circolatorio sono rappresentate, per quanto riguarda il distretto venoso da tromboflebiti, insufficienza venosa, trombosi venosa profonda etc; per quanto riguarda il distretto arterioso da aterosclerosi carotidea o dell’aorta addominale, arteriopatia obliterante cronica degli arti inferiori e/o superiori, stenosi dell’arteria renale etc. Tali patologie costituiscono un’importante causa di morbilità e mortalità, soprattutto nell’età adulta. Per questo motivo sopra i 60 anni (o anche prima, in presenza di fattori di rischio quali fumo di sigaretta, ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, obesità, diabete mellito, immobilità prolungata, patologie autoimmuni, patologie che si associano ad un’alterazione della coagulazione del sangue etc, appare indicato effettuare una valutazione del sistema vascolare, soprattutto attraverso uno studio ecografico dei tronchi sovraortici.

Tariffe

Prima visita specialistica
75€
Visita specialistica di controllo
60€

Prenota Ora

[]
1 Step 1
Nome e Cognomeyour full name
Numero di Telefonoyour full name
Dataof appointment
Messaggiomore details
0 /
Previous
Next

Hai bisogno di informazioni dettagliate?
Contattaci telefonicamente