Terapia del dolore

Che cos'è la Terapia del Dolore?

La terapia del dolore è una terapia che ha il suo fondamento sul concetto del dolore come malattia. Il dolore, infatti, è accompagnato da importanti problemi fisici, psicologici e sociali. La terapia del dolore comprende interventi diagnostici e terapeutici per individuare appropriate terapie farmacologiche, chirurgiche, strumentali, psicologiche e riabilitative, tra loro variamente integrate, per il controllo del dolore. Uno degli elementi più interessanti legati alla terapia del dolore è correlato alla sua multidisciplinarietà ed interdisciplinarietà.

A chi è destinata la Terapia del Dolore?

La Terapia del Dolore è destinata a chi è affetto da un dolore acuto persistente o cronico a causa di una patologia. In base al tipo di dolore, alle cause, alla sua intensità e alle conseguenze sul paziente in termini di effetti fisici, funzionali e psicologico/sociali, si stabilisce il percorso diagnostico terapeutico. La terapia più appropriata è definita da linee guida e protocolli nazionali e regionali. In generale la visita del terapista del dolore consiste in: anamnesi, esame neurologico, mappaggio del dolore e dei disturbi sensitivi, test neurofisiologici, neuroimaging. Nella valutazione del dolore è essenziale acquisire informazioni su sede del dolore e intensità del dolore.

Come funziona la Terapia del Dolore?

Una volta inquadrata la causa del dolore si procederà ad una terapia farmacologica o  strumentale attraverso tecniche infiltrative volte a bloccare e risolvere i meccanismi di mantenimento del dolore al fine di ottenere una riduzione del dolore di almeno il 30%; una riabilitazione funzionale e un miglioramento del sonno e dell’umore.
Ogni patologia che causa dolore può e deve essere curata per cui risulta difficile e riduttivo farne un semplice elenco, per citare alcune patologie esemplificative ricordiamo: mal di schiena (lombalgia, lombosciatalgia, cruralgia, sindrome delle faccette articolari, dolore da fallimento di intervento chirurgico, etc…); Cervicalgia e/o cervicobrachialgia; Sindrome della spalla dolorosa; Neuropatia post-terapeutica; Nevralgia trigeminale; Cefalea, Emicrania; Fibromialgia; Dolore neuropatico; Poliartralgia; Dolore oncologico. Nell’ambito della Terapia del Dolore, così come per altre branche specialistiche, vengono utilizzate come indagini diagnostiche oltre alle classiche radiografie per lo studio dell’apparato scheletrico, la TC (tomografia computerizzata) e la RMN (risonanza magnetica nucleare) utile nello studio dei tessuti molli e soprattutto per una corretta valutazione delle patologie discali, infine ma non ultima l’ecografia trova una vasta applicazione per le metodiche interventistiche del terapista del dolore ottimizzando così le tecniche infiltrative.

Informazioni Importanti COVID-19