Igiene Orale

Di cosa si occupa l’Igiene Orale?

L’igiene orale è quell’insieme di procedure che hanno lo scopo di preservare la struttura e di conseguenza la funzione e l’estetica dentale, intercettando così ogni processo patologico in fase di sviluppo iniziale. La figura specializzata dell’igienista deve quindi esser un valido supporto per l’odontoiatra e può, sotto la sua supervisione, eseguire differenti terapie di prevenzione e mantenimento. E’ infatti grazie al controllo periodico ed all’igiene orale che spesso processi infiammatori dei tessuti molli di sostegno del dente (parodonto) o piccole carie vengono messe in evidenza. Tra i vari compiti dell’igienista vi è la motivazione all’igiene orale domiciliare che solitamente viene spiegata durante un colloquio preliminare nel quale si istruisce il paziente sulla tecnica corretta di spazzolamento e sulla frequenza giornaliera della pulizia dentale e semestrale della pulizia dentale specialistica, sia superficiale che profonda.  In particolare oltre alla pulizia dentale superficiale, eseguita con ultrasuoni, strisce abrasive e paste abrasive,  spesso è necessario l’utilizzo di paste con glicina o altri agenti che hanno il compito di sbiancare lo strato più superficiale rimuovendo le macchie meno resistenti comunemente provocate da fumo o da un alimentazione ricca di cibi e bevande molto colorate. Sempre in fase di igiene orale si possono prescrivere sia un sondaggio parodontale che l’esecuzione di piccole radiografie endorali ( di uno o due denti) nel caso in cui ci sia il sospetto di un’inizio di parologia parodontale.

Principali trattamenti di Igiene Orale

Pulizia dei Denti e Profilassi

La pulizia dentale superficiale viene eseguita con degli ultrasuoni che hanno la capacità di disgregare la complessa struttura dalla quale è composto il tartaro. Questo infatti, non essendo più rimovibile attraverso la comune igiene domiciliare, può con il tempo determinare un infezione parodontale cronica con conseguente sviluppo di una parodontopatia. Oltre agli ultrasuoni, durante l’appuntamento di pulizia, vengono impiegate anche strisce abrasive per levigare ed armonizzare i contorni dentali e paste abrasive aromatizzare che sulla superficie degli elementi, attraverso la frizione con degli spazzolini dedicati, lucidano lo strato più esterno.

Sbiancamento dei Denti

Lo sbiancamento è una tecnica, sempre più diffusa in ambito odontoiatrico, che riesce a far variare, schiarendo,  il colore dei denti. Nonostante comunemente si pensi che sia un intervento correttivo puramente estetico, situazioni come l’uso di antibiotici (tetracicline) in giovane età, difetti nella composizione di smalto e dentina o terapie canalari precedenti possono determinare la presenza di colore degli elementi non uniforme o poco armonico con quello della pelle e del viso. Lo sbiancamento può esser suddiviso a seconda della zona interessata dal trattamento (in interno ed esterno), a seconda della modalità d’applicazione del materiale sbiancante (in domiciliare o in studio) ed a seconda del materiale stesso.

Trattamenti Laser

I laser impiegati in odontoiatria sono diversi ma quello che trova maggiori applicazioni nell’ambito dell’igiene e del trattamento profilattico è sicuramente quello a diodo.  Attraverso la sua capacità di sterilizzare le tasche parodontali viene usato, dopo accurato sondaggio e seguendo un rigido protocollo, come trattamento addizionale alle normali procedure di scaling e root planning. Questo trattamento risulta esser indolore al punto da non dover utilizzare neanche l’anestesia ed è perciò ben tollerato dai pazienti. Il laser inoltre grazie alla sua capacità analgesica e miorilassante può trovare impiego nella fase di recupero post-operatoria o come attivatore di diversi reagenti impiegati durante lo sbiancamento.

Prenota Ora

[[[[]],[[]],"and"]]
1 Step 1
Nome e Cognomeyour full name
Telefonoyour full name
MessaggioDettagli richiesta
0 /
Previous
Next

Hai bisogno di informazioni dettagliate?
Contattaci telefonicamente