Conservativa

Di cosa si occupa l’odontoiatria conservativa?

L’odontoiatria conservativa si occupa, come intuibile dal nome, di conservare quanto più tessuto dentale residua in seguito ad un processo patologico. Le patologie che interessano gli elementi dentali, possono essere sia a carico della struttura dentale (lesioni cariose) che a carico dei tessuti di sostegno del dente (lesioni parodontali). Normalmente la patologia più diffusa è quella cariosa di origine batterica la cui principale caratteristica è l’aggressione dei tessuti duri costituenti la parte più esterna del dente, chiamata corona. L’azione batterica inizialmente ne interessa la zona più superficiale detta smalto,  ma con il passare del tempo ed in assenza di controlli e cure specialistiche, può approfondirsi nella zona più interna o dentina in prossimità della quale  vi è la polpa dentale, ultimo e più interno strato in cui sono situati vasi e nervi che mantengono la vitalità del dente, fornendogli sia il nutrimento che la sensibilità. L’estensione della carie sino a questo livello determinerà quindi un iniziale compromissione della struttura dentale ed in seguito la perdita della vitalità stessa con la possibile insorgenza di gravi conseguenze come mal di denti o fratture a carico della corona. L’ si occupa quindi di salvaguardare la struttura dentale rimanente attraverso l’eliminazione del processo carioso  e l’utilizzo di tecniche e materiali specifici che hanno l’obiettivo di ripristinare sia la funzione meccanica che l’estetica.

Principali trattamenti di Odontoiatria Conservativa

Trattamenti di Odontoiatria Restaurativa

La restaurativa è quella branca dell’odontoiatria che ha il compito di intervenire su un elemento dentale quando questo viene interessato da un processo carioso o da un trauma che ne determina un perdita strutturale. Infatti come la lesione cariosa può determinare la creazione di ampie concavità all’interno del dente, un trauma può comportarne la frattura ed il conseguente indebolimento. La restaurativa, tramite l’impiego di paste atossiche ed estetiche di origine resinosa (compositi), ha il compito di restaurare la parte del dente mancante attraverso otturazioni e ricostruzioni che si possono differenziare in base all’estensione dell’aria interessata dalla lesione cariosa.

Trattamenti di Endodonzia

I trattamenti endodontici hanno l’obiettivo di lavorare sugli elementi dentali quando questi sono coinvolti da processi cariosi o da traumi tali da intaccare il sistema pulpare del dente e la sua vitalità. L’endodonzia è una branca dell’Odontoiatria Conservativa che, attraverso l’eliminazione della polpa infiammata o infetta, porta ad una “morte programmata” del dente devitalizzandolo ed evitando così ogni possibile conseguenza e rischio, permettendone inoltre il possibile il recupero.

Prenota Ora

[[[[]],[[]],"and"]]
1 Step 1
Nome e Cognomeyour full name
Telefonoyour full name
MessaggioDettagli richiesta
0 /
Previous
Next

Hai bisogno di informazioni dettagliate?
Contattaci telefonicamente